Il compito primario di una pompa per il vuoto è quello di estrarre/immettere gas o liquidi in una sezione, lasciando nell’area di estrazione un vuoto più o meno parziale. I campi di utilizzo sono savriati e spaziano dall’ambito industriale al confezionamento, dalle apparecchiature medicali alla refrigerazione, dal packaging fino alla spettrometria. La tipologia più diffusa di pompa per il vuoto è quella rotativa in cui una serie di alette sono disposte attorno ad un albero che gira ad alta velocità; il fluido da spostare viene così intrappolato e spostato attraverso la porta di aspirazione. La fonte di energia di una pompa per vuoto è solitamente un motore elettrico, ma in alternativa sono possibili soluzioni con motori a combustione interna.